Una scelta importante : il tipo di diluitore

Se cercate informazioni affidabili non chiedete ai venditori, ma agli utilizzatori

Ovviamente parliamo ancora di diluitori : diversi costruttori che utilizzano diversi principi di funzionamento e diverse modalità di costruzione … tutti i migliori del mondo ! Ma i conti non tornano : il migliore può essere solo uno o, meno probabile, possono essere due a pari merito.

Probabilmente ogni costruttore vede ed esalta i suoi vantaggi o presunti tali e non vede, o non vuol vedere, i vantaggi dei suoi concorrenti … non gli resta quindi che promuovere i vantaggi della propria produzione e sottacerne i punti di debolezza.

La maggior parte dei potenziali clienti è specializzata nel settore “Misure di gas” o comunque, esercita periodicamente questa attività e, capita frequentemente, solo da poco ha appreso dell’esistenza dei diluitori di gas e inizia ora a considerarne l’uso. Riuscirà a filtrare le informazioni commerciali dei diversi costruttori facendosi una idea corretta su quale sia “il migliore”, o il più adatto per il proprio utilizzo ? Sicuramente il “passa-parola” è lo strumento più efficace per una scelta consapevole, ma non tutti hanno l’opportunità e l’umiltà di sentire il parere di colleghi più informati.

Il primo utilizzo, ma in particolare l’utilizzo nel tempo, consente all’utilizzatore di capire le sue necessità e quanto di esse sia soddisfatto dal prodotto che utilizza, ma resta da capire se un altro prodotto può risolvere i suoi problemi. Siamo già in una fase avanzata di conoscenza ed è quindi possibile che una eventuale prossima scelta sarà quella giusta.

A questo punto sta ai costruttori essere visibili e Internet è la fiera migliore : aperta tutti i giorni dell’anno a tutte le ore, ma non basta : qui entra in gioco la “reputazione” : a meno di improbabili “ignominie”, la reputazione si forma con osservazioni ripetute di esistenza, ancora meglio se accompagnate da un minimo di approvazione. Mi spiego meglio : quando un visitatore di Internet vede il nome di un brand la prima volta lo esclude a priori (“mai visto prima” è già una valutazione negativa), la seconda volta forse si ricorda di averlo forse già visto, la terza volta lo considera una realtà da valutare.

Non lo ripetiamo ancora, tanto lo fanno tutti, ma noi veramente abbiamo la produzione migliore, principalmente per le tecniche che utilizziamo, ma anche per il rispetto che abbiamo verso i nostri clienti. In Italia siamo sicuramente i leader nel mercato nel settore ambientale, mentre nel mondo (necessario per raggiungere volumi di produzione sostenibili) siamo quasi sconosciuti : attendiamo di essere visti “la terza volta” (-: per acquisire la dovuta reputazione. Il passa-parola, che ha funzionato così bene entro i confini Italiani, stenta a superarli.

Fino ad oggi ci siamo concentrati nel miglioramento dei prodotti e nel completamento della gamma : nel 2020 il nostro “must” è superamento della linea di confine geografico per il nostro mercato.